menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pista ciclabile, il comune annuncia 'punizione' contro geometra dimissionario

"I consulenti - ha detto D'Agata - esperti di altissimo livello che operano a titolo gratuito, non hanno fatto altro che intervenire segnalando le criticità rivelate dal progetto in sede di esecuzione e riguardanti la sicurezza"

Dopo l'annuncio a sorpresa delle dimissioni inoltrate dal direttore dei lavori per la pista ciclabile del Lungomare, dovute a presunte ingerenze dei consulenti esterni 'a titolo gratuito', il comune mostra i muscoli annunciando di voler intraprendere un procedimento disciplinare nei suoi confronti.

"Un geometra, dipendente comunale che - tuona l'assessore alla Mobilità Rosario D'Agata - in maniera assolutamente irrituale ha reso note le proprie dimissioni nel corso di una seduta della Commissione consiliare Lavori pubblici. l'amministrazione ha deciso di verificare i fatti e chiedere, se ne esistono le condizioni, l'apertura di un procedimento disciplinare".

"I consulenti - ha detto D'Agata -, esperti di altissimo livello che operano a titolo gratuito, non hanno fatto altro che intervenire segnalando le criticità rivelate dal progetto in sede di esecuzione e riguardanti la sicurezza. I rilievi mossi dal geometra nelle sue dimissioni sono stati giudicati da altri tecnici esagerati e inopportuni: l'amministrazione e i consulenti hanno infatti semplicemente indicato la necessità di accrescere la sicurezza allungando i cordoli e realizzandoli con materiali più idonei rispetto al cemento. Per tutti questi motivi si è deciso di procedere alla nomina di un nuovo direttore dei lavori e di chiedere l'apertura di un procedimento disciplinare nei confronti del geometra per comprendere se esistano, in questa vicenda, eventuali altri profili riconducibili a resistenze o addirittura a incapacità. Va rilevato inoltre che l'Ufficio traffico urbano in altre occasioni ha messo in difficoltà il comune di Catania e l'amministrazione ha chiesto al direttore Pietro Belfiore di effettuare delle immediate verifiche sulla funzionalità complessiva dell'Utu. Si dovranno inoltre accertare eventuali responsabilità nella progettazione e nei vari processi amministrativi riguardanti questa vicenda".

Il presidente Niccolò Notarbartolo ha sottolineato come la seduta della Commissione Lavori pubblici fosse stata richiesta per avere maggiori informazioni sul progetto e sulle spese. "Tutte chiarite e chiaramente riferibili ad una maggiore sicurezza del percorso e alla realizzazione di parcheggi nella zona che daranno risposta alle esigenze di residenti e commercianti. Quello della pista - ha concluso Notarbartolo - è dunque un progetto condivisibile e noto a tutti i colleghi anche perché inserito nel Piano triennale delle opere pubbliche".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento