rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Contagi alti e comitato agatino non rinnovato: ecco perchè la processione di Sant'Agata salterà anche nel 2022

Alla luce della decisione di sospendere le processioni in Sicilia, presa dalla Conferenza Episcopale Italiana, il presidente del comitato per i festeggiamenti agatini, Riccardo Tomasello, scioglie ogni dubbio in merito alla festa di Sant'Agata. Anche nel 2022 sarà soggetta a forti limitazioni per ragioni legate alla salute pubblica ed anche di carattere tecnico. I dati sui contagi da Covid sono ancora alti: è probabile che si riconfermi la formula adottata lo scorso anno

La processione di Sant'Agata salterà anche nel 2022. E' questo il verdetto della riunione alla quale hanno partecipato ieri a Roma i vescovi delle diocesi di Sicilia, riuniti per la sessione della Conferenza Episcopale Italiana. Durante una seduta straordinaria presieduta da monsignor Salvatore Gristina è prevalso, per ovvie ragione, il principio di tutela della salute pubblica, alla luce dei dati sui contagi da Covid ancora troppo alti. Si è quindi deciso con voto unanime di "confermare la sospensione, permanendo peraltro lo stato di emergenza". Un provvedimento che non reca una data di fine. Ed in molti, dopo aver letto la nota, si sono interrogati sulla sua estensione a quel fatidico 5 febbraio, che interessa la città di Catania.

A sciogliere ogni dubbio è il presidente del comitato dei festeggiamenti agatini, Riccardo Tomasello. "Anche prendendo in considerazione l'ipotesi, lontana, di una revoca del provvedimento nel nuovo anno, sarebbe impossibile attivare in così poco tempo la macchina organizzativa. Nell'ultima edizione pre-Covid, che risale a due anni fa, abbiamo cominciato a lavorare il 23 ottobre per mettere tutto a punto nei minimi dettagli".

C'è poi un altro particolare:  Le nomine del comitato per i festeggiamenti agatini sono scadute lo scorso 14 settembre ed attualmente ci troviamo ad avere una vacatio motivata da una serie di ritardi. Lo stesso monsignor Gristina ha avuto problemi di salute legati al Covid. Vescovo, prefetto e primo cittadino dovranno pronunciarsi per le nuove nomine o la riconferma dei membri attualmente presenti. "Non sarebbe stato opportuno - commenta Tomasello - attivarsi per organizzare la processione senza questo fondamentale passaggio e senza il via libera della Diocesi". Non saranno sospese anche le celebrazioni religiose, ma è ancora presto per rendere noti i dettagli. Lo scorso anno la cattedrale ha mantenuto le porte chiuse, condividendo le funzioni più importanti in diretta streaming. Stessa cosa per l'ottava e per il 17 agosto. Questo scenario potrebbe essere riproposto anche per evitare possibili polemiche legate alla limitazione degli ingressi dei fedeli tra le navate ed in piazza Duomo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contagi alti e comitato agatino non rinnovato: ecco perchè la processione di Sant'Agata salterà anche nel 2022

CataniaToday è in caricamento