Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Gara rifiuti, la Srr: "Criticità evidenziate dalla Dusty sono infondate"

La nota arrivata dall'avvocato Longo per conto della Srr a seguito del ricorso avanzato dall'azienda per bloccare il bando

La palla passerà, domani 9 giugno, al Tar di Catania per decidere il futuro del bando da oltre 300 milioni per la raccolta dei rifiuti in città. A seguito del ricorso della Dusty, che considera la gara antieconomica per via dei costi che gli eventuali vincitori dovrebbero sobbarcarsi per trasportare i rifiuti in discarica, è arrivata la nota della Srr dell'avvocato Longo che difende l'impalcatura della gara.

"La Srr ha avviato la nuova gara per l’affidamento del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti nella città di Catania - si legge nella nota - la quale consentirà finalmente al Comune di Catania di beneficiare di un servizio di raccolta dei rifiuti all’avanguardia e basato su criteri qualitativi di rilievo. Soltanto a seguito dell’avvenuta conoscenza della presentazione di ben due offerte per la gara in questione, la Dusty S.r.l., ben oltre i termini di legge, ha presentato ricorso avverso il bando di gara lamentando la presunta illegittimità della lex specialis per indeterminatezza ed aleatorietà della prestazione oggetto dell’appalto in questione".

Secondo la difesa della Srr si tratta di un "inutile tentativo dell’attuale affidataria del servizio di impedire l’aggiudicazione di una procedura cui la stessa ditta non ha preso parte nell’errato convincimento –o forse speranza- che la stessa sarebbe andata deserta, con conseguente ulteriore proroga del rapporto in essere, oramai destinato a cessare il prossimo 30 giugno".

Poi prosegue: "Per quanto attiene al merito dei vizi lamentati dalla Dusty S.r.l., nell’evidenziare come l’infondatezza degli stessi sarà dimostrata nelle opportune sedi giudiziarie, preme chiarire come, contrariamente a quanto riferito dalla Dusty S.r.l., la legge di gara fosse tutt’altro che imprecisa nel suo contenuto, come dimostrato dalla presentazione di due domande di partecipazione da parte di altri operatori economici del settore, sulla cui serietà la Dusty S.r.l. avanza aprioristici e immotivati sospetti. Inoltre, in merito alla situazione di criticità evidenziata con riferimento agli impianti di conferimento dei rifiuti in Sicilia, premesso come la stessa sia in fase di risoluzione, le argomentazioni della Dusty S.r.l. non sono in alcun modo condivisibili, stante come la medesima società sia ben conscia del fatto che la Srr si sia cautelata per l’eventualità di trasferimento dei rifiuti fuori Regione, avviando apposita consultazione di mercato –cui la Dusty S.r.l. ha peraltro partecipato- per l’affidamento di tale specifico servizio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gara rifiuti, la Srr: "Criticità evidenziate dalla Dusty sono infondate"

CataniaToday è in caricamento