rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Sport

Karateka e Kickboxer tornano sul tatami di gara Siciliani in vetta ai Tricolori del Palaghiaccio alla Plaia

La partecipazione ed il coinvolgimento di 40 società sportive e 400 atleti karateka e kickboxer in erba a raccolta da buona parte d’Italia alla Plaia, è risultata gradita e inaspettata, coi Siciliani a fare la parte del leone e tanto entusiasmo e voglia di ricominciare dopo l'emergenza della pandemia. Evento sportivo, nell'evento, ha rappresentato la Coppa Italia di Kickboxing

Siciliani a fare la parte del leone, ai Tricolori di Karate presso il Palaghiaccio della Plaia, con 400 fra karateka e kickboxer in erba, chiamati a raccolta dall'ente di promozione sportiva “Csain”. Sono tornati sul tatami di gara, Arti marziali giapponesi e Sport da combattimento, a Catania. Nell'incantevole cornice del Palaghiaccio di vale Kennedy, nella “strada dei lidi Plaia” catanese, un fiume di karateka e di atleti kickboxer di tutta Italia targati “Csain”, l'ente di promozione sportiva organizzatore, hanno calcato i tatami di gara della “tre giorni” dello scorso week-end immersi in un clima di spettacolo e agonismo d'altri tempi.

“Finalmente il Campionato nazionale Karate - commentano gli organizzatori maestri Salvo Filippello, Franco Filippello e Davide Riso -, allacciamo le cinture… siamo tornati! Finalmente, dopo due anni di purgatorio, il karate Csain Sicilia è tornato ad organizzare una grande manifestazione della meravigliosa 'arte della mano nuda'. Il rientro ha prodotto roboanti fuochi d’artificio, considerato che abbiamo ripreso con una delle più importanti occasioni possibili per la nostra attività: il Campionato nazionale Karate 2021, previsto già da parecchio tempo ma, ahinoi, spesso rimandato per la situazione che stiamo vivendo a causa del Covid 19”. L'evento marziale agonistico era aperto agli atleti di karate, nel “Kata” (forme immaginarie) e nel “Kumite” (combattimenti) per la categorie Preagonisti ed Agonisti. Hanno ben figurato, come spesso avviene, i karateka di casa nostra.

“La partecipazione ed il coinvolgimento delle quaranta società sportive e quasi quattrocento atleti presenti da buona parte d’Italia - sottolinea il responsabile regionale settore Karate targato “Csain Sicilia”, maestro catanese Davide Riso -, è risultata particolarmente gradita e per certi versi inaspettata, da noi organizzatori. Abbiamo dovuto ottemperare alle necessarie linee-guida e normative vigenti per la limitazione dei contagi Covid. Certamente si deve sottolineare la sofferenza di molte Società del settore, poiché, in altri tempi, la partecipazione sarebbe stata certamente maggiore di quella di domenica scorsa al bellissimo Palaghiaccio del lungomare Plaia di Catania”. Evento sportivo, nell'evento, ha rappresentato la Coppa Italia di Kickboxing, sport da combattimento di origine giapponese oggi in gran voga negli Usa e che combina tecniche di calci provenienti dalle arti marziali, ai colpi di pugno propri della boxe. Si è concluso all'interno della “tre giorni” di gare al Palaghiaccio, l’evento nazionale della Coppa Italia di Kickboxing dello “Csain”. Nella bella struttura polivalente del Palaghiaccio, oltre 300 atleti si sono ritrovati, provenienti da più parti d'Italia: dalle regioni Puglia, Campania, Sicilia, Veneto, Emilia Romagna, Calabria, Toscana, Liguria, Piemonte e Lombardia. I kickboxer hanno preso parte a questo grande evento, in un periodo non facile come quello di una post pandemia. In lizza, atleti di tutte le specialità della kickboxing: dal contatto leggero al contatto pieno; ottimi riscontri si sono visti per la “demo fighting”, un combattimento solo dimostrativo dove si sono avvicendati sul tatami più di 100 bambini dai 5 ai 10 anni, impegnati in tecniche di simulazione di combattimento, dove senza stilare classifiche venivano tutti premiati con coppe ed attestati di partecipazione. A seguire tutti gli incontri della kick-light, per finire con ben 15 match di “contatto pieno” su ring e con 6 atleti “Pro” senza protezioni, che hanno offerto veramente spettacolo in un palazzetto gremito. Un plauso va al responsabile Kickboxing Sicilia, maestro Valerio Piscitello per l’infallibile macchina organizzativa. All’interno della manifestazione, un ampio spazio è stato dato anche al nuovo settore all’interno dell'Ente di promozione sportiva, in via di sviluppo e formazione, che è quello dello stile di lotta Grappling e della MMA, ovvero arti marziali miste, che in Italia sono disciplinate e regolamentate dalla federazione italiana FIGMMA (Federazione Italiana Grappling Mixed Martial Arts). Infine, tornando alla pratica marziale giapponese del karate, molti tecnici hanno segnalato quasi un dimezzamento dei frequentatori dei loro corsi, ma anche la buona sensazione di una forte ripresa imminente. Contestualmente tanto entusiasmo e voglia di ricominciare da parte di tutti; soprattutto all’inizio della manifestazione si percepiva “l’emozione del ritorno”, che man mano ha dato spazio ad una palese gioia di esserci. “Un particolare ringraziamento va al comitato regionale della federazione FIJLKAM - Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali - rappresentata dal maestro Giovanni Mallia e dal responsabile Ufficiali di gara maestro Gaetano Farinetti, con i quali sussiste da sempre una stretta collaborazione”, ha concluso il maestro Davide Riso. Questa la classifica finale degli atleti primi classificati. Kata preagonisti: O. Nicolosi (Csks CT), G. Giammello (Antares BO), A. Agnello (Arcobaleno SR), L. Mineo (Free time SR), V. Carbone (Bushido FE), A. Sparacino (Bushido ME), L. Clemenza (Team Clemenza CT). Kata agonisti femminile: A. Budese (Acc. Kempo ME), F. Celona (Karate Caizzi AG), G. Maugeri (Csks RG), G. Carnazza (Bushi CT), R. Lauricella (Karate Caizzi AG), S. Montalbano (Rem PA). Kata agonisti maschile: A. Capizzi (Karate dance CT), I. Sferrazzo (Dks NU), L. Marchese (Rem PA), A. D’Arrigo (Bushido ME), A. Greco (Rem PA), L. Spatola (Csks CT), E. Taormina (Karate Caizzi AG), P. Costa (Real BA), A. Calo' (Rem PA), S. Comito (Rem PA), R. Clemenza (Team Clemenza CT). Kumite preagonisti: G. Di Naro (Acc. Wado ryu CT), O. Quartarone (Karate Scata’ SR), L. Mineo (Free time SR), V. Roccasalva (Karate Scata’ SR), G. Contarino (Karate Licodia CT), S. Olaeru (Karate Licodia CT), A. Tomaselli (Acc. Wado PG), M. Caruso (Rem PA). Kumite agonisti femminile: M. Garofalo (Karate Scata’ SR), A. Garozzo (Karate Mascali CT), A. Agosta (Karate Scata’ SR), G. Maugeri (Csks RG), R. Giuffrida (Il Tempio 5 CT), M. Mannino (Team Borzi’ CT), M. Compagnone (Fit extreme CT). Kumite agonisti maschile: D. Capperini (Karate Lavernier ME), S. Di Mauro (Karate Mascali CT), A. Inzerillo (Sakura AG), S. Mio (Cs Shotokan CT), G. Pavone (Acc. Kempo ME), S. Gambino (Il Tempio 5 CT), M. Gallo (Karate Ragalna CT), M. Meloni (Arbatax NU), M. Zagami (Dojo karate NA), C. Conti (Karate Mascali CT), P. Ciaccio (Sakura AG), G. Solarino (Acc. Wado ryu CT), P. Di Benedetto (Acc. Wado ryu CT), S. Distefano (Team Borzi’ CT), M. Pandetta (Sc. Wado CT), D. Sulejmani (Karate Ragalna CT), A. Borzi’ (Team Borzi’ CT), G. La Delfa (Karate Lavernier ME).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Karateka e Kickboxer tornano sul tatami di gara Siciliani in vetta ai Tricolori del Palaghiaccio alla Plaia

CataniaToday è in caricamento