Intolleranza ai lieviti - Cause, sintomi e dieta

Nel momento in cui si scopre di essere intolleranti ai lieviti (in particolar modo al lievito di birra) ecco quali sono le contromisure che devono essere adottate per quanto riguarda l'alimentazione

Negli ultimi anni tra i disturbi in aumento c'è sicuramente quello che riguarda l'intolleranza al lievito.

Come noto, il lievito è contenuto in moltissimi alimenti di uso quotidiano come vino, birra, pizze, focacce e varai prodotti da forno. Quando parliamo di lievito ci possiamo riferire in generale a tutti gli agenti lievitanti in senso lato: quindi non solo quelli che vengono utilizzati nella fermentazione di vino e birra o per la trasformazione di alcuni alimenti. Il lievito più conosciuto è sicuramente il lievito di birra, utilizzato nell'industria. 

Nel momento in cui si sviluppa una intolleranza a questo alimento per eliminare i diversi sintomi non è sufficiente ridurre il consumo degli alimenti sopra indicati ma è necessario seguire un regime alimentare ad hoc ricco di prodotti vegetali e povero di zuccheri. Ecco cosa consigliano in tal senso gli esperti di melarossa.it.

In questo caso occorre utilizzare prodotti non lievitati (pane azzimo, pasta, riso ed altri cereali integrali) o prodotti da forno senza lievito (fette biscottate, crackers, piadine, biscotti). 

E' necessario ovviamente consumare alimenti fonte di fibre (fagioli, lenticchie, ceci, piselli), frutta e molta verdura (avocado, limone, pompelmo, more, uva, anguria, fragole, lamponi, arance, spinaci, lattuga, cicoria, bieta, cavolo, verza, radicchio, ravanelli, zucchine, cetrioli).

Vanno bene carni bianche, pesce azzurro e salmone. Va invece limitato l'utilizzo di carne rossa, insaccati, salumi, carni lavorate, molluschi, crostacei.

Limitare il consumo di latte (anche quello di riso), meglio quello di soia o di avena. Devono invece essere inseriti nella dieta yogurt e mozzarella. No allo zucchero, si alla stelvia. Sì anche all'olio extravergine di oliva. 

Sono consigliati anche alimenti lievitati grazie alla presenza di bicarbonato perchè hanno proprietà digestive, antiacido ed antigonfiore.

Intolleranza al lievito - Sintomi e cause

Tra le cause possiamo individuare lo stress, l'eccessivo consumo di alcol, alcune terapie farmacologiche o fattori genetici individuali.

I sintomi possono essere i seguenti: gonfiore addominale, meteorismo, stipsi, diarrea, alterazioni dell'alvo.

Lievito - Benefici e proprietà (si parla del lievito di birra presente negli alimenti e non nelle bevande alcoliche come vino e birra)

- contiene molte proteine ad alto valore biologico, vitamine del gruppo B ed alcuni minerali (ferro, potassio, calcio, magnesio, fosforo, zinco, selenio).

- rallenta la formazione di placche arteriosclerotiche

- migliora la salute della pelle, eliminando l'eccesso di sebo e prevenendo lo sviluppo dell'acne

- previene la caduta dei capelli, perchè ne rinfora la struttura

- protegge contro la formazione di carie

- protegge l'intestino grazie all'azione dei betaglucani presenti nella parete cellulare

- riduce il senso di stanchezza cognitiva e di affaticamento muscolare
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Librino, autobus dell'Amt contro un palo: un ferito grave

  • Da domani vaccini senza prenotazione: solo per persone con patologie tra i 50 ed i 59 anni

  • I professionisti del settore matrimoni scendono in piazza: "L'attesa deve finire"

  • Gruppi legati a Cosa nostra nel mirino dei carabinieri, i nomi degli arrestati

  • Da domani “Porte aperte” ai vaccini senza prenotazione anche per gli over 50 con patologie

  • È arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi dal Coronavirus

Torna su
CataniaToday è in caricamento