menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Atletica catanese torna in pista, boom di iscrizioni dopo lo stop prolungato

Si riparte anche ai piedi dell’Etna applicando il protocollo sanitario previsto dalla federazione a livello nazionale. Ricco programma tecnico che si svolgerà in due giornate. Slittano al 28 agosto le gare dei 5000 su pista

Boom di iscrizioni al primo vero appuntamento per l’atletica catanese dopo lo stop forzato degli ultimi mesi. La pista di atletica del Cus Catania ospiterà circa 250 atleti provenienti da varie società della Sicilia. Numero più alto di partecipanti tra gli eventi andati in scena in Sicilia dopo il periodo di lockdown. Messina prima, Siracusa poi, che hanno già organizzato più di un evento-gara nel periodo estivo, non hanno infatti raggiunto questa folta rappresentanza di atleti. 
Ai piedi dell’Etna la voglia di tornare a correre è tanta. Altri fattori che hanno influito sono la posizione geografica, Catania infatti è facilmente raggiungibile dalle squadre sportive sia del siracusano che del messinese, ma anche il programma tecnico variegato e ricco previsto per la manifestazione che andrà in scena in due giornate, il 27 e il 28 agosto. 

L’evento, alla luce delle nuove normative Covid varate dalla Fidal, prevede cinque serie dei 5000 che si svolgeranno esclusivamente nella giornata di venerdì 28 agosto, con riunione giuria e concorrenti previste alle ore 16.30. L’obbligo di 8 atleti per ogni batteria ha determinato un cambio in corsa nell’organizzazione dell’evento inizialmente concentrato in una sola giornata, quella del 27 agosto, diluito invece successivamente in due appuntamenti.

Giuseppe Sciuto, presidente provinciale della Fidal e responsabile organizzativo dell’evento, ha rilasciato a CataniaToday alcune dichiarazioni in vista della manifestazione sportiva: "La ripresa dell’attività per l’atletica leggera a Catania è prima di tutto una bella notizia. Devono essere applicati dei protocolli molto rigidi così come previsto dalla federazione e in una singola gara di mezzofondo non possono esserci più di 8 partecipanti per volta. Il numero molto alto di iscritti ci ha portato a dividere l’evento in due momenti e a far slittare le serie dei 5000 metri nella seconda giornata”. 

Altro fattore che in conseguenza del protocollo da far rispettare non ha permesso di disputare in un'unica giornata tutte le gare è quello legato all’assenza di illuminazione all’interno dell’impianto del Cus Catania. “L’impianto del Cus è uno dei più importanti della città etnea e auspico possa dotarsi di un impianto di illuminazione in vista di impegni futuri” aggiunge il presidente Sciuto. 

La manifestazione sarà a porte chiuse e presenta il seguente programma tecnico diviso nei due appuntamenti previsti: categoria RAGAZZI/E: 60hs - 60- 1000 – Marcia km 2- lungo; categoria CADETTI/E: 80 hs - 100 hs -80- 1000 – lungo – giavellotto -Marcia 3 -4; altre categorie A/J/P/S/M : 100hs -110 hs -100-200- 400 - 800 - 5000 – Marcia 5 km – Alto - lungo – giavellotto – martello – Disco

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento