menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il presidente Pulvirenti parla di ritiro, sviluppo del progetto e mercato

Primo giorno di lavoro e subito una grana in casa Catania. La preparazione estiva dei rossoazzurri si apre con un caso Maxi Lopez. L'attaccante argentino, rientrato in squadra dopo il prestito alla Sampdoria, non si è presentato al raduno

Primo giorno di lavoro e subito una grana in casa Catania. La preparazione estiva dei rossoazzurri si apre con un caso Maxi Lopez. L'attaccante argentino, rientrato in squadra dopo il prestito alla Sampdoria, non si è presentato al raduno, fissato ieri pomeriggio nel Centro sportivo a Torre del Grifo, nonostante fosse stato regolarmente convocato.

Il presidente del Catania, Antonino Pulvirenti, intervistato stamattina su Radio Sportiva, non è però disposto ad aspettarlo a lungo. Questi, gli argomenti affrontati nell'intervista.

RITIRO - "Abbiamo iniziato ieri con il raduno, dopo più di 50 giorni di ferie, ma ho visto bene i ragazzi: significa che si sono comportati da professionisti ed hanno una gran voglia di ricominciare. Sottolineo l'aspetto perchè penso che sia molto positivo. Ci stavamo un po' annoiando, adesso il campionato è alle porte e siamo in una fase importantissima per tutti, aumenta l'adrenalina".

MARAN E IL GRUPPO - "La conferma dell'allenatore rappresenta un punto importante, un passo avanti: Maran potrà lavorare con lo stesso gruppo, a grandi linee, e questo renderà tutto un po' più facile. La salvezza rimane il nostro primo traguardo, così come per altri 12 club della massima serie".

2014, IL DECENNALE - "Dal 2004 è stata fatta tanta strada, gli anni passano ma guardiamo avanti. Cerchiamo di migliorarci costantemente, non sempre il miglioramento coincide con un maggior numero di punti in classifica ma riguarda anche il parco giocatori, la struttura e l'aspetto tecnico. Permanenza e miglioramento, ecco i nostri obiettivi".

SOCIETA' SANA - "L'ingresso di nuovi soci non è una prospettiva all'ordine del giorno - chiarisce il Presidente rispondendo ad una domanda specifica - non abbiamo di queste esigenze ed i numeri lo dimostrano chiaramente. Il Catania ha un bilancio fra i 3 migliori d'Italia, nel calcio, ha effettuato ed effettua investimenti per lo sviluppo prima ancora di vendere giocatori. Il nostro è un club sano che può andare avanti per la propria strada".

LA TRASMISSIONE "ASPETTANDO IL CALCIOMERCATO" - "Abbiamo risposto subito perchè quello che è stato detto, e il modo in cui è stato detto, è assolutamente grave e lesivo di tante realtà, del Catania e della mia persona e di altre cose. Ieri abbiamo fatto il comunicato annunciando la querela, stiamo analizzando i filmati e credo che entro un paio di giorni la presenteremo: è l'unico modo per rispondere a quel signore e a chi gli dà lo spazio, la sede opportuna è il Tribunale".

PAPU - "Gomez è stato tra i primi ad arrivare in ritiro ed inizia la stagione con noi, c'è una trattativa con una società straniera ma oggi il giocatore si allena con noi e questa è l'unica certezza. La Roma? Non ho sentito parlare di questa ipotesi ma non mi meraviglierei, perchè Gomez è un giocatore importante".

GONZALO - "Bergessio è un punto fermo, ho parlato col procuratore ed è emerso un malinteso nelle sue dichiarazioni".

MONZON - "Ci sarà una conclusione positiva entro qualche giorno, avremo così un degno sostituto di Marchese ed anche più giovane".

TACHTSIDIS - "Le trattative col Genoa sono state definite, mancano solo le firme dei giocatori per lo scambio delle metà: Lodi al Genoa in compartecipazione e Tachtsidis al Catania in compartecipazione. Sono entrambi bravi. Nonostante le riconosciute capacità di Lodi, con Tachtsidis realizziamo un miglioramento, per una questione anagrafica e per la possibilità di giocare in più modi".

MAXI LOPEZ - "Lopez non è in ritiro e non capisco perchè: noi lo abbiamo convocato, lo aspetto a braccia aperte a Torre del Grifo per iniziare una nuova stagione. Fa parte del progetto, è un giocatore importante, arriverà in Sicilia con buone probabilità di restarci. Lo attendiamo, se non arriverà lo deferiremo: ci sono delle regole e vanno rispettate".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Sicurezza

Fughe delle piastrelle: i prodotti da utilizzare

social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento