Marino non rinnova con il Vicenza, speranza ancora viva per un ritorno a Catania

Fumata nera in casa Vicenza Calcio per il rinnovo di Pasquale Marino. L'allenatore si è riservato alcune ore di ulteriore riflessione. Le parti hanno deciso pertanto di comune accordo di aggiornarsi entro un paio di giorni. Terracciano intanto rinnova con un contratto fino al 2019

Fumata nera in casa Vicenza Calcio per il rinnovo di Pasquale Marino. La società informa infatti che nelle scorse ore si è svolto un incontro tra i vertici del club veneto e l’allenatore. Nel corso dello stesso i dirigenti hanno illustrato al tecnico le rinnovate linee programmatiche riferite alla prossima stagione ribadendo la precisa volontà di puntare ad un prosieguo del rapporto esistente, anche alla luce dell’importante eredità sportiva lasciata dal campionato appena conclusosi. La proposta e le garanzie presentate dal Club biancorosso hanno trovato consenso nell’allenatore che si è riservato però alcune ore di ulteriore riflessione. Le parti hanno deciso pertanto di comune accordo di aggiornarsi entro un paio di giorni.

Il Catania continua a stare al varco e dopo il pressing dei giorni scorsi, con il presidente Pulvirenti che avrebbe proposto la panchina rossazzurra a Marino per la prossima stagione, non si esclude un possibile ritorno del tecnico di Marsala. In caso di mancato accordo con il Vicenza, la possibilità di vederlo alla guida del Catania diventerebbe pertanto concreta.

Sul fronte rinnovi da registrare la firma di Terracciano, che giura amore alla causa rossazzurra per altri 4 anni, fino al 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento