Catania-Cagliari, le pagelle: Emanuele Catania e Welbeck sugli scudi

Vivacità e imprevedibilità sull'out di destra per l'attaccante catanese, bravo a tenere sulle spine Mattiello per tutta la prima frazione. Lavoro egregio in fase di interdizione per il numero 8 coadiuvato dal compagno di reparto Bucolo. Ottima prova anche quella di Furlan, sempre pronto quando chiamato in causa. Ancora in ritardo nei meccanismi offensivi Di Molfetta. Brodic non brilla

Amichevole di lusso al "Massimino" tra il Catania e il Cagliari dell'ex Rolando Maran. Finisce 1-1: nella prima frazione a segno Curiale, nei minuti finali risponde il neo entrato Joao Pedro. Un test importante in vista della sfida di coppa Italia contro il Venezia. Nel primo tempo Camplone getta nella mischia quella che potrebbe essere la squadra titolare tra due giorni, nella ripresa rivoluziona l'undici di partenza, dando spazio ai giovani in rosa. 

Catania 4-3-3: Furlan 7, Calapai 6 (Biondi 6 45’), Silvestri 6,5 (Saporetti 6 17’), Esposito 6,5 (Noce 6 45’), Pinto 6,5 (Marchese 6 45’), Welbeck 7 (Lodi 6 65'), Dall’Oglio 6,5 (Mazzarani 6 45’), Bucolo 6,5 (Llama 6 60’), Di Molfetta 5,5 (Brodic 5 37’), Curiale 7 (Di Piazza 5,5 45’), Catania 6,5 (Di Stefano 6 45’; Rossetti 6 75')

Cagliari 4-3-1-2: Rafael, Cacciatore, Romagna, Pisacane, Mattiello, Cigarini, Oliva, Deiola, Nainggolan (Rog 72'), Han (Birsa 45), Cerri (Joao Pedro 78')

MiglioriToday. Welbeck. Ha dimostrato di saperci fare e non poco il centrocampista ghanese a disposizione di Camplone. Ottimo il lavoro in fase di interdizione, coadiuvato dal numero 4 Bucolo. Buone anche le linee di passaggio, con pochi errori dal punto di vista tecnico. Una soluzione valida per dare maggiore dinamismo alla mediana. 

Emanuele Catania. La carta d'identità mente. I primi 45 minuti disputati dal numero 10 sono infatti importanti dal punto di vista atletico. Vivace, mobile e bravo a scambiare con i compagni, dalle sue accellerazioni nascono i pericoli maggiori dalle parti di Mattiello. 

Furlan. Fa vedere di che pasta è fatto nel primo tempo, deviando in angolo con la punta delle dita il velenoso rasoterra di Cerri, bravo a smarcarsi dalla doppia marcatura. Dimostra inoltre di essere abile con i piedi, lavorando con precisione in fase di inizio azione. 

Curiale. Timbra il cartellino e lancia segnali importanti per il suo rilancio sotto la guida di Camplone. 

PeggioriToday. Brodic. Non entra nel vivo del gioco e sbaglia anche nei fondamentali dal punto di vista tecnico. Lontano parente del giocatore ammirato in coppa Italia contro il Sassuolo. Parabola discendente.

Di Molfetta. Ancora imballato nelle gambe l'esterno prelevato dal Piacenza. Esce anzitempo nella prima frazione, il giudizio è rimandato. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Santapaola-Ercolano, blitz dei carabinieri del Ros: i nomi degli arrestati

  • La spartizione dei soldi del clan Santapaola-Ercolano: "C'è u nanu ca tuppulìa"

  • Aggressione ai poliziotti al "Tondicello", presi gli autori

  • Blitz dei carabinieri del Ros: arresti e sequestro di beni al clan Santapaola-Ercolano

  • Tentato omicidio a Palagonia, coltellate e spari dopo una lite: un ferito

  • Librino, in 40 aggrediscono due agenti che tentavano di fermare una moto senza targa

Torna su
CataniaToday è in caricamento