Catania-Virtus Francavilla, sfida playoff in attesa della pubblicazione del bando

La prima gara dopo il lockdown in serie C potrebbe anche essere l'ultima dei rossazzurri con la storica matricola 11700. Lucarelli studia gli schemi e probabile formazione. Il Tribunale si concentra sul futuro del club siciliano

Catania pronto ad andare in campo senza pubblico sugli spalti e senza certezze in vista del futuro. Mancano infatti 36 giorni a partire da oggi alla data del 5 agosto, termine ultimo per presentare la domanda di iscrizione al prossimo campionato, domanda che deve essere corredata dalla fideiussione dell'importo di 350 mila euro, con relativi oneri da rispettare tra cui gli stipendi di gennaio e febbraio, non ancora elargiti ai componenti della rosa etnea nonostante l'impegno preso dalla società prima dell'inizio del playoff 2019-2020.

I tempi sportivi sono veramente stringati ma non si è ancora arrivati alla pubblicazione del bando da parte del Tribunale di Catania, bando che dovrebbe dare vita ufficialmente alla procedura competitiva, una vera e propria asta per la cessione del Calcio Catania. Di fronte a questo scenario la sfida contro la Virtus Francavilla rischia da un lato di rimanere un avvenimento secondario, dall'altro di passare alla storia come l'ultima possibile sfida del club rossazzurro con la matricola 11700. Sul manto erboso dello stadio "Massimino" i rossazzurri hanno due risultati su tre nei 90 minuti per superare il turno, anche in caso di pareggio, infatti, la squadra di Lucarelli andrebbe di diritto alla prossima sfida in calendario.

Catania-Virtus Francavilla: probabili formazioni

Lucarelli non potrà contare sul solo Di Molfetta con il giocatore che non è rientrato alla base dopo il periodo di stop forzato causa pandemia. Nonostante la messa in mora della società per il mancato pagamento degli stipendi, tutti gli altri giocatori si sono messi a disposizione del tecnico livornese e dopo aver affrontato la fase di preparazione si apprestano a scendere in campo per la prima sfida da dentro o fuori dei playoff. Gli schemi adottati prima dello stop sono stati il 3-5-2 e il 4-2-3-1. In base alle condizioni fisiche degli interpreti il tecnico adotterà lo schieramento migliore. In caso di modulo più offensivo, sarà Curcio ad agire sulla trequarti, con Mazzarani e Biondi sugli esterni a supporto del ritrovato Curiale. In difesa Silvestri e Mbende, con Calapai e Pinto sugli esterni. Scelte da definire in mezzo al campo, con Salandria e Vicente in pole. 

L'avversario, la Virtus Francavilla, arriverà al "Massimino" con qualche defezione in difesa, ma forte del suo collaudato 3-5-2 e di aver iniziato gli allenamenti dopo lo stop prima rispetto alla compagine etnea. La squadra pugliese ha solo un risultato a disposizione per passare il turno, la vittoria.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento