Lodi pronto per la nuova stagione: "Catanese d'adozione, ho grandi motivazioni"

"La mia volontà era sin dall'anno scorso quella di tornare - spiega in conferenza stampa - L'obiettivo è ora quello di tornare in alto, riportando il Catania nei campionati dove merita di stare"

Tornerà a dirigere la manovra del Catania dopo tanti anni. Con la stessa grinta, ma soprattutto tecnica, quella necessaria per garantire alla squadra un salto di qualità a livello di gioco. "La mia volontà era sin dall'anno scorso quella di tornare qui a Catania - spiega Lodi in conferenza stampa - L'obiettivo è ora quello di tornare in alto, riportando il Catania nei campionati dove merita di stare, ma sappiamo che c'è da soffrire e lo faremo con spirito di sacrificio e voglia di ottenere i risultati su tutti i campi"

Una figura di esperienza quella del centrocampista campano, ormai "catanese d'adozione", come lui stesso ama definirsi. Un punto di riferimento per i compagni, ma con un grande senso di umiltà. "Darò dei consigli ai più giovani, ma sono disposto anche a riceverne, visto c'è sempre da imparare" spiega il centrocampista.

Lodi per la prima volta scende così tanto di categoria. Una nuova avventura che non spaventa il giocatore: "La mia prima volta in questa dimensione non è un problema. Chi sa giocare a calcio lo sa fare in tutte le categorie".

Riguardo alle sue condizioni fisiche precisa: "Mi manca solo il ritmo partita, ma sto bene fisicamente, essendomi sempre allenato. Anche adesso che ho iniziato il ritiro la mia condizione è buona"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento