Troppo forte questo Catania per la Lupa Castelli, Calil mattatore

Torna a vincere il Catania. Tasso tecnico superiore rispetto alla Lupa Castelli Romani, che riesce a capitalizzare al massimo una disattenzione della difesa etnea, tenendo sulle spine gli uomini di Pancaro che trovano un Calil in giornata di grazia e un Nunzella straripante sull'esterno. Finisce 1-2

Torna a vincere il Catania. Tasso tecnico superiore rispetto alla Lupa Castelli Romani, che riesce a capitalizzare al massimo una disattenzione della difesa etnea, tenendo sulle spine gli uomini di Pancaro che trovano un Calil in giornata di grazia e un Nunzella straripante sull'esterno.

LE PAGELLE

CALIL DAL DISCHETTO. Il Catania le prove tutte sin dalle prime battute. Mordente e tenacia per gli uomini di Pancaro, che fanno valere la loro superiorità al cospetto di una Lupa Castelli capace solo di difendersi nella prima frazione di gioco. Prima la traversa ferma Scarsella, poi è l'estremo difensore a fermare il numero 8, siglando una parata strepitosa. Il tridente d'attacco degli etnei lavora molto bene, con Calderini che riparte, spaccando in due la difesa avversaria, e Calil che svaria, sfruttando i soliti cross dell'inesauribile Nunzella. Per sbloccare la gara, però, serve un episodio, con un calcio di rigore procurato allo scadere da Calderini. Calil, freddo, non sbaglia e porta in vantaggio il Catania.

REAZIONE DEI PADRONI DI CASA, POI CALIL.  Il Catania, impeccabile nelle ultime due gare dal punto di vista difensivo, sbanda al minuto 60 e permette ai padroni di casa di riaccendere speranze, mai alimentate nei primi 45 minuti di gioco. Segna Siglari, dopo un cross da sinistra, male Garufo, troppo statico nell'occasione, e un tiro sporco che si trasforma  in assist involontario e completa un'azione rocambolesca.

La paura blocca per alcuni minuti i rossazzurri. Pancaro getta nella mischia Plasmati che tiene in apprensione la difesa avveraria. Ci pensa poi il solito Calil, reo di aver sbagliato poci minuti prima una ghiotta palla gol, a siglare la rete della vittoria, dopo un assist dell'ineauribile Nunzella. Nel finale Pancaro inserisce Ferrario al posto di Garufo e la gara volge al termine senza particolari apprensioni.

L'unico piccolo brivido nel finale, al 90esimo, con la punizione dal limite battuta da Siclari. Sfera che si infrange però sulla barriera. Urlo liberatorio degli uomini di Pancaro che hanno meritato questa vittoria, dimostrando, dal punto di vista tecnico, di essere superiori agli avversari.

TABELLINO LUPA CASTELLI ROMANI-CATANIA 1-2 (Calil 45'-61'- Siclari 61')

Lupa Castelli (4-3-3)  Secco; Rosato, Petta, De Gol, Ferrari; Strasser, Aquaro, Morbidelli, Mastropietro (dal 54' Volpe), Scardina (dal 66' Roberti), Siclari.

Catania (4-3-3) Bastianoni; Garufo, Bergamelli, Pelagatti, Nunzella; Agazzi, Musacci (dal 74' Lulli), Scarsella; Rossetti (dal 62' Plasmati), Calil, Calderini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento