Sport: sconfitta in casa per il San Gregorio Catania Rugby

Comincia male il 2012 del San Gregorio Catania Rugby, sconfitto in casa dalla Mantovani Lazio in seguito ad una prestazione opaca fatta di eccessivo nervosismo e passaggi a vuoto

Comincia male il 2012 del San Gregorio Catania Rugby, sconfitto in casa dalla Mantovani Lazio in seguito ad una prestazione opaca fatta di eccessivo nervosismo e passaggi a vuoto.

Gli etnei – probabilmente – hanno risentito più del dovuto della sosta natalizia, oltre a dover sempre fare i conti col cronico problema infortuni. È stato un San Gregorio comunque irriconoscibile per larghi tratti del match: disordinato, impacciato e poco dinamico. La Lazio ha sfruttato le indecisioni degli etnei riuscendo a trasformare in oro tutte le occasioni a sua disposizione.

È stata una partita nata male e continuata peggio per il quindici verdeblù. Che non fosse la giornata giusta lo si era capito non soltanto dal brutto approccio al match degli etnei, ma anche dalla sfortuna che in più occasioni ha reso vani i tentativi di reazione. A tempo abbondantemente scaduto, peraltro, è sfumato anche il punto di bonus che il San Gregorio quantomeno avrebbe meritato.

Il calcio piazzato di capitan Pucciariello, al sesto minuto di recupero, infatti, si è spento a lato. Anche durante il primo tempo il mediano d’apertura verdeblù era stato protagonista di un episodio singolare: il forte vento che ha soffiato su Nicolosi, specie nella prima frazione, ha ingannato il numero 10 etneo proprio al momento del calcio, facendogli sprecare tre punti quasi certi.

Partita nervosa sin dai primi minuti con due gialli, uno per parte, nei confronti delle due seconde linee Siddons e Grimaldi. Se il San Gregorio ha approfittato dei sei minuti di superiorità numerica centrando solo una volta i pali con Pucciariello, la Mantovani ha saputo fare di meglio, proprio nel momento in cui si era ristabilita momentaneamente la parità in campo, ottenendo una meta tecnica e portandosi subito avanti.

Nel corso del primo tempo la precisione dalla piazzola di De Kock (eletto a fine gara “man of the match”) e la meta dello stesso Siddons ha messo la partita in discesa per gli ospiti. Solo poco prima del riposo Todeschini, tra i pochi sopra la sufficienza del San Gregorio, ha ridato fiato alle speranze verdeblù: 10-17 il parziale a metà tempo.

Speranze subito sopite in avvio di ripresa dalla Lazio con un altro piazzato dell’estremo De Kock e soprattutto grazie alla meta di Gargiullo (non trasformata).

Partita praticamente in ghiaccio per i romani che hanno saputo controllare bene il ritorno verdeblù nel secondo tempo. Il San Gregorio si è svegliato troppo tardi andando in meta con Calabrese a due minuti dalla fine del tempo regolamentare. Poi il beffardo piazzato fallito da Pucciariello che ha privato il San Gregorio del punto di consolazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In generale i laziali hanno meritato di più grazie ad una condotta di gara più lineare, conquistando alla fine un successo importantissimo in chiave salvezza. La Mantovani, infatti, ha scavalcato proprio il San Gregorio all’ottavo posto e adesso si trova a quota 13 con tre punti di vantaggio sugli etnei. Le contemporanee sconfitte di L’Aquila e Crociati hanno mantenuto invariate le altre posizioni. Il San Gregorio, adesso nono, mantiene dunque sette lunghezze di vantaggio proprio sui Crociati fanalino di coda.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento