menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Catania bello a metà contro il Fondi, Di Grazia cambia l'inerzia del match

Male con il 3-5-2. Meglio con la difesa a 4. Sono i primi bilanci, ancora acerbi, dopo la sfida in trasferta nel Lazio. Primo tempo privo di emozioni: gli ingressi di Tavares e del numero 23 cambiano volto al match. Si attendono gli ultimi sviluppi del calciomercato per delineare le caratteristiche della rosa a disposizione di Rigoli

Male il 3-5-2. Meglio con la difesa a 4. Sono i primi bilanci, ancora acerbi, dopo la sfida in trasferta contro l’Unicusano Fondi. Il Catania regala un tempo e si trova sotto all’intervallo, riacciuffando poi il pareggio dopo l’ingresso di Di Grazia al posto di Bucolo, grazie ad un rigore trasformata da Mazzarani. Finisce 1-1.

PRIMO TEMPO BLOCCATO. Rigoli opta per un 3-5-2: fuori Russotto, con Bucolo, Biagianti e Fornito in mezzo al campo. Uno schieramento che permette ai rossazzurri di guadagnare in solidità , ma non garantisce una manovra di gioco fluida. Risultato: la partita rimane bloccata per larghi tratti, con le due squadre che faticano a costruire azioni da gol. Bucolo in fase di impostazione fatica e Anastasi non riceve cross dalle fasce, utili per rendersi pericoloso. Il Catania l’unico pericolo riesce a crearlo soltanto su calcio piazzato. Dal sinistro di Fornito nascono parabole insidiose, non sufficienti però per sbloccare il match.

Ci pensa allora il Fondi a sbloccare la gara, proprio nei minuti finali della prima frazione. Sugli sviluppi di un corner il più lesto ad approfittarne è l’ex Calderini, che di testa batte Pisseri.

CAMBIO MODULO E REAZIONE. E’ un Catania più nel vivo della partita quello che nella seconda frazione riesce ad acciuffare il pari, creando addirittura nel finale i presupposti per ribaltare il risultato. Rigoli abbandona l’iniziale schieramento, inserendo Di Grazia e Tavares.

Baldanzeddu alza il raggio d’azione a destra, rappresentando una vera e propria spina nel fianco per gli avversari, mentre Marchese, spostato nel ruolo di terzino, garantisce costantemente spinta lungo tutto l’out di sinistra. Con Di Grazia si alza il tasso di qualità della squadra e i pericoli iniziano ad arrivare. Da uno dei cross sfornati dal numero 23 nasce prima la palla gol di Mazzarani e in seguito il fallo di mano che porta al penalty in favore dei rossazzurri. Mazzarani trasforma e regala un punto agli etnei. 

Bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto? Sarà il rush finale di questo calciomercato a dirlo, con la squadra, attualmente, ancora non al completo nelle intenzioni della società.

TABELLINO UNICUSANO FONDI-CATANIA 1-1 (Calderini 45’; Mazzarani 76’)

Unicusano Fondi (3-5-2): Coletta,Tommaselli, Signorini, Marino, Galasso, Varone, De Martino, D’Angelo, Squillace, Calderini, Tiscione
Catania (3-5-2): Pisseri, Bergamelli, Drausio, Marchese, Djordjevic, Fornito, Bucolo (Di Grazia 61’), Biagianti, Baldanzeddu, Mazzarani, Anastasi (Tavares 54’)
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Bonus antifurto 2021: i requisiti per richiederlo

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Ristrutturare

Parquet in casa: guida ai diversi tipi di legno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento