Venosan Acireale mantiene l'imbattibilità in casa

Dopo due trasferte consecutive la Venosan Acireale torna al PalaVolcan regolando l'avversario di turno, il Rosarno, col punteggio di 79 a 61

Dopo due trasferte consecutive la Venosan Acireale torna al PalaVolcan regolando l’avversario di turno, il Rosarno, col punteggio di 79 a 61. Ma i 18 punti di scarto, che ci stanno fra l’altro, non danno l’esatto andamento della gara che gli acesi, al solito, iniziano un po’ in sordina, con diversi errori sotto canestro associati a possessi persi abbastanza banalmente.

Sotto i tabelloni, dove il dominio acese dovrebbe essere netto, Naso e leoncavallo latitano, mentre risulta più presente Paolantonio. Le conclusioni perimetrali registrano percentuali bassissime e Rosarno ne approfitta risultando più preciso al tiro con Pasquale Crucitti ed Antonio Iaria (25 punti per quest’ultimo, con 5 triple). Alfonso mette qualche gancio dal centro dell’area ed il primo quarto si chiude col solito canestro da oltre metà campo di Iaria. 14 a 23 il parziale per Rosarno. Acireale rientra in campo deciso a rimettere tutto a posto. Paolantonio fa sei punti di fila contribuendo a cambiare un po’ i connotati alla squadra, che crea più gioco ed opportunità offensive anche se in difesa offre maglie abbastanza larghe alla compagine ospite. E’ sintomatico il fatto che Acireale, in 40 minuti, commetta solo 8 falli. I secondi dieci minuti vedono dunque la Venosan operare il sorpasso sugli atleti calabresi (34 a 33). Al rientro dall’intervallo lungo i granata difendono meglio, ritrovano soprattutto Leoncavallo sotto canestro (16 rimbalzi in totale per lui e 5 su 9 da due punti) ed il bomber Doati, che sigla tre triple quasi di seguito mentre Rosarno comincia ad accusare i colpi degli esterni acesi. Alfonso ed Iaria ricevono poco da Rizzieri, mentre Brugalossi spesso è chiuso in area da raddoppi di Pietro Marzo e compagni. Il tempino si chiude sul 60 a 49 e gli ultimi dieci minuti recitano il medesimo canovaccio. Venosan che allunga, anche un massimo di più 23, con tre triple consecutive, due di Doati ed una di Vazzana. Rosarno, sempre con Iaria, limita i danni ed Acireale rimane ancora imbattuta al PalaVolcan. Il prossimo turno è un incontro infrasettimanale che porterà mercoledì 7 Dicembre alle ore 21.00 la Venosan Basket Acireale a Canicattì contro la squadra biancorossa allenata da coach Zugno.

Poi due gare casalinghe per coach Foti, l’11 Dicembre contro l’Audax Reggio Calabria ed il 18 Dicembre il derby contro Gravina.

Acireale: Marzo Pietro 1, Leoncavallo 13, Selmi 5, Doati 22, Di Dio 7, Naso 4, Paolantonio 8, Vazzana 9, Marzo Alberto 10, Arcidiacono

All.re: Foti

Assistente: Balbo

Rosarno: Crucitti pasquale 9, Brugalossi 7, Iaria 25, Rizzieri, Crucitti Antonio, Pronesti, Alfonso 14, Speranza 4, Donato 2, Ruggero

All.re: Gualtieri


Parziali: 1°quarto 14-23; 2° quarto 20-10; 3° quarto 26-16; 4° quarto 19-12


Arbitri: Patti di Siracusa e Comito di Priolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento