Nasce Volley Catania Gupe, la pallavolo 2.0 in terra etnea

Il cammino comune di Volley Catania e Gupe Volley, ha avuto inizio al termine della scorsa stagione sportiva, quando una delle due società lottava per la permanenza in A2 e l’altra combatteva nelle zone alte della B

Si chiama Volley Catania Gupe ed è il modo catanese di fare pallavolo 2.0. Ci sono volute settimane di intensi lavori preparatori e di meticolosa pianificazione, per sancire il sodalizio volleistico nello Studio Legale dell’Avvocato Andrea Lo Faso. Il risultato è questa nuova realtà che si candida ad essere punto di riferimento del panorama pallavolistico nazionale. Il cammino comune di Volley Catania e Gupe Volley, ha avuto inizio al termine della scorsa stagione sportiva, quando una delle due società lottava per la permanenza in A2 e l’altra combatteva nelle zone alte della B.

Quello che si prospetta adesso, e per la prossima stagione sportiva, è un lavoro fianco a fianco che parte dal presupposto che “l’unione fa la forza” e la forza condivisa sarà la chiave di tutto. Quando si parla di forze si parla innanzitutto di quelle dei due team, rappresentati durante la trattativa da Natale Aiello, Mauro Puleo, Davide Maimone, Piero D'Angelo ed Enzo Pulvirenti per Volley Catania, e da Andrea Lo Faso, Fabrizio Petrone, Saro Gulisano e Massimo Smario per Gupe Volley.

Da questo non può prescindere, anzi passa in primo piano, la questione degli atleti che, in questo nuovo ambiente, possono crescere e migliorare con la possibilità di godere della vetrina nazionale offerta dalla Serie A. La società di Aiello proseguirà infatti il percorso in seconda serie, mentre quella di Lo Faso avrà il compito di dare seguito alla linea verde già adottata negli ultimi anni in Serie B, con particolare attenzione pure a tutti i campionati giovanili. Unica maglia, unici colori, unici obiettivi: la valorizzazione delle risorse comuni attraverso lo sviluppo di tecniche e metodologie congiunte affidate ad un unico direttore tecnico, Fabrizio Petrone, il quale, a sua volta, coordinerà, i responsabili delle singole squadre e gruppi. Condivisione di intenti e di progetti, ma anche di strutture, attraverso un’Area Tecnica che avrà il compito di curare l’organizzazione dell’attività agonistica, dei CAS, e del recruiting di nuovi talenti.

La sinergia sarà totale: il nuovo sodalizio parteciperà con la stessa denominazione, fatti salvi gli inserimenti dei title sponsor, ai campionati di Serie A2, B, e C oltre che ai tornei giovanili Under 18, 16 e 14 ed a tutte le attività di base. Anche la comunicazione sarà integrata, attraverso comunicati congiunti ed eventi che coinvolgeranno tutti i tesserati, così come sarà avviata una collaborazione tra i rispettivi responsabili del marketing.

"La parola condivisione ha sempre fatto parte dello spirito di Volley Catania. - E’ il commento di Aiello - Fin dalla promozione in Serie A il nostro intento è stato condividere il percorso con le altre realtà pallavolistiche del territorio, per essere noi volano di progetti che potessero essere utili soprattutto ai giovani. L’ingresso in squadra di Sergio Petrone e Marco De Costa è stato già un primo passo concreto dell’obiettivo che vogliamo raggiungere: rendere Catania un vivaio di giovani talenti del volley".

"Da tempo a Catania si parla di condivisione – spiega Lo Faso -, per la prima volta in quarant’anni però due grandi società decidono di collaborare in maniera seria. L’obiettivo è quello di concedere un’opportunità ai giovani che potranno rimanere in Sicilia ed ambire alla Serie A. Il passaggio di Sergio e Marco alla prima squadra è solo il primo di quello che mi auguro sia un gran numero di talenti da ammirare al PalaCatania".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il nuovo sodalizio è già al lavoro ed ha già svolto un collegiale che ha coinvolto i migliori prospetti nati nel 2003 che si sono riuniti allo Sporting Center S. M. della Mercede agli ordini di mister Fabrizio Petrone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento