menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pari del Catania contro la Juve Stabia: bicchiere mezzo pieno?

La classifica non sorride e il pareggio conquistato oggi suona come l'ennesimo campanello d'allarme. Guardando però la prestazione dei rossazzurri, in particolare nella prima frazione di gioco, qualche segnale confortante si intravede

La classifica non sorride e il pareggio conquistato oggi contro la Juve Stabia suona, ancora una volta, come l'ennesimo campanello d'allarme. Guardando però la prestazione dei rossazzurri, in particolare nella prima frazione di gioco, qualche segnale confortante si intravede all'orizzonte. La cura Moriero nei primi 45 minuti sortisce gli effetti sperati, con gli etnei che collezionano palle-gol, senza riuscire a concretizzarle a dovere. Arriva poi la beffa, con il pari degli ospiti alla prima occasione da rete. Un duro colpo da digerire e che nel secondo tempo gli uomini di Moriero pagano, dopo lo sforzo messo in campo nella parte iniziale. Una soltanto l'occasione degna di nota collezionata nella ripresa. Calil, di testa, spreca malamente a lato.

LE PAGELLE

PRIMO TEMPO ARREMBANTE. Sembra di vedere il Catania di inizio anno. Spalti vuoti e tifo organizzato inizialmente in silenzio non placano la voglia di fare risultato dei rossazzurri che partono con il piede sull’accelleratore e confezionano subito due palle gol importanti, la prima con Calil, palla a lato dopo un’azione degna di nota di Bombagi, e la seconda con Falcone, imbeccato magistralmente tra le linee. Il suo diagonale viene sventato da un ottimo Russo.

Il monologo degli uomini di Moriero continua: manca solo la via del gol e un pizzico di fortuna in più. Il Catania crea e spreca con una rapidità impressionante. L’ennesima occasione è sui piedi di Calil, dopo un cross interessante del solito Russotto: il centravanti è poco lucido e non riesce a sbloccare il match a tu per tu con l’estremo difensore degli ospiti.

A destra l’asse Garufo-Russotto funziona a meraviglia, mentre Bombagi, tra le linee, mette in serie difficoltà gli uomini di Zavettieri. Proprio da questi uomini parte l’azione che porta in vantaggio il Catania al minuto 26. Un gol che sembra accompagnare favorvolmente il destino della gara degli etnei. Solo un illusione: al minuto 38, infatti, arriva la rete di Diop, confezionata alla prima occasione degli ospiti. Il Catania ripiomba con i piedi per terra e la prima frazione di gioco si chiude con il parziale di 1-1.

POCHE EMOZIONI, TANTO RAMMARICO NELLA RIPRESA. La ripresa non regala le stesse emozioni del primo tempo. I rossazzurri perdono inevitabilmente smalto dal punto di vista fisico e l'occasione da rete è soltanto una, quella collezionata da Calil, che spreca di testa mandando la sfera a lato.

La Juve Stabia non si affaccia dalle parti di Liverani, ma un punto agli uomini di Zavattieri va più che bene. Manca la reazione invece nei secondi 45 minuti degli uomini di Moriero. Il tecnico rossazzurro getta nella mischia Lupoli e Calderini, ma il risultato non cambia. Un punto e tanto rammarico è alla fine il bilancio in casa rossazzurra quando mancano 8 giornate al termine della stagione.

TABELLINO CATANIA-JUVE STABIA 1-1 (Bombagi 26'- 38' Diop)

Catania (4-2-3-1): Liverani, Garufo, Ferrario, Bergamelli, Nunzella, Di Cecco, Agazzi (Castiglia 83'), Falcone (Lupoli 83'), Russotto (Calderini 75'), Calil
Juve Stabia: (4-4-2): Russo, Cancellotti, Contessa, Obodo, Romeo, Carillo, Lisi, Maiorano, Del Sante (45'Izzillo), Nicastro, Diop

Ammoniti: Falcone, Ferrario, Cancellotti

Espulsi: Ferrario

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento