Ricchiuti vuole restare al Catania, Barrientos sogna il San Lorenzo

Si è sicuramente trovato bene Adrian Ricchiuti che non vuole andare via da Catania. Al contrario di Pablo Barrientos che ringrazia diplomaticamente tutti per l'affetto, ma vuole tornare a casa

Adrian Ricchiuti

Si è sicuramente trovato bene Adrian Ricchiuti che non vuole andare via da Catania. Al contrario di Pablo Barrientos, El Pitu, che ringrazia diplomaticamente tutti per l’affetto, ma vuole tornare a casa, nel San Lorenzo, società che però non ha troppi soldi in cassa, tanto da poter comprare il suo cartellino.

Eppure «el pitu» nella sua avventura catanese è stato quasi uno spettatore, prima impegnato in un lungo e faticoso recupero dopo un bruttissimo infortunio e poi ostacolato dal ct Giampaolo che non lo riteneva degno della serie A.

Adrian Ricchiuti, 33 anni, è invece uno degli elementi più costanti e positivi nelle ultime due stagioni, è sempre indicato come il calciatore con la valigia pronta, ad agosto, come a gennaio. A dispetto di tutti resta sempre, invece. "Mi fa piacere essere corteggiato da altri club, ma ho altri due anni di contratto e voglio restare in rossazzurro. La concorrenza per conquistare una maglia di titolare non mi spaventa", ha dichiarato nella sala stampa del Torre del grifo village. Ricchiuti, che andato via Peppe Mascara, ha indossato le vesti di leader in campo, pronostica la resurrezione di Maxi Lopez e l’esplosione di Keko e Catellani. E sull’obiettivo 50 punti dichiara: "Possiamo raggiungerlo, ma dobbiamo superare le difficoltà in trasferta e fare più punti".

Buone notizie da Torre del Grifo, in occasione della prima doppia seduta settimanale: oggi  Adrian Ricchiuti e Nicolas Spolli sono nuovamente in gruppo con i compagni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allenamento - In mattinata, attivazione e riscaldamento prima di ulteriori approfondimenti sulle fasi di trasmissione e controllo, quindi possesso palla e tattica difensiva, sessione di forza ed infine tiri in porta. Nel pomeriggio, completata l'attivazione, 'torello' introduttivo ed esercitazioni tattiche 10 vs 10 prima della partitella. In chiusura, lavoro aerobico. Allenamenti individualizzati per Izco, Llama e Martinho.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento